Dieta cheto dei 21 giorni

La dieta chetogenica è un regime alimentare in cui i sono piccolissime quantità di carboidrati, in compenso moltissime proteine e grassi in modo che l’organismo utilizzi questi ultimi come fonte di energia. Infatti, quando l’organismo assume molti carboidrati, li usa per ottenere l’energia per le cellule in modo che funzionino bene, se però vengono ridotti le cellule utilizzano i grassi. Questo processo è detto chetosi e consiste nella formazione di molecole chiamate corpi chetonici, e subentra dopo 2 o 3 giorni dall’inizio della dieta.

Dieta cheto dei 21 giorni: per chi è indicata

La dieta chetogenica aiuta a dimagrire velocemente ma bisogna seguirla con molta costanza: basta un piccolo sgarro, e l’organismo interromperà il processo. Questo regime alimentare si basa su alcuni principi: è ipocalorica, come abbiamo visto ha un bassissimo apporto di carboidrati, contiene molte proteine e molti grassi. E’ adatta per le persone che vogliono perdere peso ma viene prescritta anche in altri casi: per chi deve seguire una determinata terapia alimentare eprché soffre di patologie metaboliche, per ridurre i sintomi di crisi epilettiche. Nonostante il dimagrimento, la massa muscolare rimarrà tonica, inoltre la dieta ha effetti benefici sulla concentrazione e sullo stato di salute generale. In ogni caso va seguita sotto controllo medico.

Cosa mangiare e cosa evitare durante la dieta chetogenica dei 21 giorni

La dieta chetogenica prevede una prima fase che dura 21 giorni, basata sulla drastica riduzione dei carboidrati. Nel menù giornaliero, il corpo deve assumere: 10% di carboidrati, 20% di proteine, 70% di grassi. Sembra strano che ci siano così tanti grassi in una dieta quandfo in tutte quelle più famose, essi sono proprio la prima cosa che viene abolita. In realtà, come dimostrato da sperimentazioni cliniche, questo tipo di regime alimentare è molto efficace perché la restrizione dei carbiodrati permette la chetosi e quindi le cellule utilizzando il grasso attaccheranno i chili in più donando il corpo desiderato. Per raggiungere la chetosi occorre prediligere alcuni alimenti: pesce, uova, formaggi, carne, oli da condimento, ortaggi.

Ecco un esempio di menù giornaliero da seguire:

  • colazione con caffè, una tazza di latte vegetale oppure uno yogurt magro, cereali integrali;
  • pranzo con pollo, tacchino o pesce, accompagnato da ortaggi al vapore;
  • cena con pesce o bresaola con carote al vapore.

Sono invece assolutamente vietati gli alimenti ad alto carico glicemico perché alzano il livello di glucosio nel sangue. Quindi da evitare: zucchero, frutta, cereali, ortaggi amidacei, pane, pasta, riso, pizza, alcolici, legumi, patate. Per ottenere buoni risultati bisogna consumare solo i cibi consentiti dalla dieta ed affrontare questa esperienza con serenità e senza stress, mangiando quando il nostro corpo ne ha bisogno, e fino a sazietà. Inoltre per mantenere gli effetti si consiglia di praticare attività fisica.

Benefici della dieta keto 21 giorni

La dieta chetogenica è benefica per l’organismo nonostante ci siano molti scettici infatti, è considerata dalla Comunità Scientifica Internazionale il metodo più rapido ed efficace per bruciare il grasso corporeo.

Inoltre numerosi studi hanno dimostrato:

  • la riduzione dei rischi cardiovascolari;
  • l’abbassamento della glicemia negli adulti che soffrono di diabete;
  • diminuisce il senso di fame perché dona sazietà;
  • aumenta la concentrazione e le potenzialità del cervello;
  • gli effetti dimagranti durano a lungo nel tempo;
  • attenua la fame nervosa;
  • migliora la pressione arteriosa;
  • combatte la ritenzione idrica;
  • la pelle ha un aspetto migliore perché appare liscia e nutrita;
  • riduzione dell’adipe e della cellulite.